Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà

Interventi Emblematici: Beni Comuni

Dal 2016 Fondazione Cariplo si occupa anche di Beni Comuni, beni di cui la comunità si assume la responsabilità della cura, dell’uso, della rigenerazione. Sono legalmente beni pubblici o privati, ma comuni socialmente, perché scelti dalle persone (con il consenso del proprietario) per farne un uso di utilità sociale. I beni comuni sono infatti beni materiali come immobili, stazioni, caserme, scuole, ma anche parchi, piazze, giardini che, se curati nell’interesse generale, migliorano la qualità della vita di tutti i membri di una comunità. I cittadini che si assumono la responsabilità della valorizzazione di quel bene lo fanno volontariamente utilizzando risorse proprie come tempo, competenze, relazioni, mezzi, donazioni. Per poter essere operativo e sostenibile nel tempo però il programma di interventi sul bene comune deve prevedere che alle risorse “civiche” si aggiungano altre risorse di tipo economico ed organizzativo di soggetti e istituzioni del territorio anche imprenditoriali, quali imprese sociali, cooperative di comunità e altri soggetti del privato e del privato sociale. È qui che entra in scena Fondazione Cariplo con un bando che nel 2016 ha dato linfa vitale a ben 8 progetti nei territori di Cremona, Lodi, Monza, Como e Verbania. 

I progetti sono stati recentemente avviati e sono stati selezionati da Fondazione Cariplo con il supporto fondamentale dalle Fondazioni di Comunità, antenne attive sul territorio che hanno condiviso l’importanza di lavorare sul tema dei Beni Comuni e che assicurano il loro sostegno nella costruzione di reti solidali che possano favorire partecipazione ed eventuali raccolte-fondi sui progetti. Il Laboratorio per la Sussidierietà Labsus, sotto la guida del Prof. Arena, favorirà l’incontro e lo scambio delle esperienze oltre ad implementare un progetto di monitoraggio e valutazione dei risultati. Di seguito una breve descrizione degli interventi a cura degli studenti del Master in Giornalismo della Scuola “Walter Tobagi” dell’Università Statale di Milano a cui Fondazione Cariplo ha affidato il progetto di storytelling e che periodicamente ci terranno aggiornati sulle novità e sullo stato di avanzamento dei progetti.
I giovani reporter sono: Nicola Baroni, Jacopo Bernardini, Francesco Caligaris, Marta Facchini, Mattia Guastafierro, Valentina Iorio, Giovanni Marrucci e Lorenzo Nicolao [www.lasestina.unimi.it]

Dove sono i progetti

 

Scopri di più sui Beni Comuni attraverso i racconti dei protagonisti. Leggi le storie dei progetti nelle schede sotto!

 

correlate

Casalmaggiore: comunità coesa, solidale e sostenibile

Leggi tutto

Cremona: riscoprire la Cappelletta Campestre della Madonna Immacolata

Leggi tutto